02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Repubblica

Quanto eroismo in una vigna a picco sul mare ... Le strade delvino sono tutte belle. Alcune di più. La mia personale classifica privilegia in Francia l’Alsazia e la Borgogna, in Svizzera il Vallese, in Portogallo la Valledel Douro. Anche in Sudamerica ci sono strade del vino, ma le ho viste in fotografia, non percorse: le province di Rosario e Mendoza in Argentina, le valli di Maipu e Colchagua in Cile. L’Australia è troppo piatta, come il Medoc, la California troppo perfetta. Se per bellezza intendiamo armonia, inserimento nel paesaggio, cura maniacale delle vigne, il top italiano è l’Alto Adige. Ogni paese evoca buone etichette: Caldaro, Termeno, Terlano, Cortaccia, Egna. In ballottaggio le Langhe, in particolare le terre da Barolo (Monforte, Barolo, Serralunga, La Morra) ma bisogna fare uno sforzo immenso per cancellare dalla memoria il fondovalle più brutto, anzi osceno, che si possa immaginare. Poiché sono affezionato ai miei maestri (ne basti uno: Veronelli) aggiungerò che un valore aggiunto della bellezza è la difficoltà. Intendo le vigne in zone impervie, montagnose, ripide, che richiedono sforzi supplementari ai vignaioli, nella circostanza definiti daVeronelli angeli matti . Parlo della Val d’Aosta, della Valtellina, delle Cinque Terre, della Val di Cembra, della Val Venosta, della zona di Santa Maddalena, appena fuori Bolzano, del vallone di Furore. Il simbolo di queste vigne eroiche, ai limiti della praticabilità, che non hanno strade comode ma sentieri scoscesi (quando va bene) e che a lavorarle bisogna stare molto attenti a non rotolare giù è Vigna del Lume. Occupa una fettina di promontorio a Campagnano, sud-est dell’isola d’Ischia. È a picco sul mare, pendenze fra il 30 e il 40 per cento. Quando si vendemmia, le uve vengono trasportate in cantina via mare, altro mezzo non c’è. La Biancolella non è un vitigno famoso, ma qui questa bacca bianca dà esiti sorprendenti: un vino che sa di ginestra, ananas, pietra focaia. Lo bevo con un solo rimpianto: che van Gogh non abbia mai visto, e quindi mai dipinto, Vigna del Lume.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli