02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Repubblica

A scuola nell’Orto … Un progetto innovativo ma, soprattutto, intelligente. A scuola arrivano anche le lezioni su mangiar sano e alimentazione grazie ad una serie di laboratori didattici dedicati ai principali prodotti del territorio - dall’olio extravergine al formaggio, dal miele alla pasta fino alle piante aromatiche-trasversali ed interdisciplinari con le altre materie scolastiche, e ad un vero e proprio orto urbano (il Meravigliorto) in cui gli alunni coltivano e si prendono cura della frutta e della verdura che hanno seminato insieme ai loro insegnanti. Siamo a Montalcino, dove i bambini della scuola per l’infanzia e delle elementari dell’Istituto Insieme sono i protagonisti di “La nostra terra Dacg - Da amare con gusto”, un progetto-pilota di educazione al gusto per i più piccoli promosso miele”, fino a “Pane, pasta e. fantasia”, “Liscio come l’olio” e “Il giardino dei profumi” - attraverso tre aree fondamentali per l’educazione alimentare e al gusto: l’agroalimentare, per legare l’alimentazione al proprio territorio; l’importanza della nutrizione, come fonte di piacere, benessere, salute e stile di vita; l’aspetto psicosocio-antropologico, per scoprire la funzione socio-culturale dei cibi, come forma di relazione. “Sarebbe bello - ha detto Alessandro Regoli - che ci fosse un progetto di orto per i bambini in ogni scuola d’Italia. Insegnare ai bambini il gusto e la naturalità del cibo, i tempi delle stagioni, il mettere le mani nella terra è importante per date un futuro migliore alle nuove generazioni. Per dare vita a progetti come questo, però, serve un più intenso e virtuoso rapporto tra pubblico e privato, una maggiore attenzione delle istituzioni a un tema che è davvero molto importante”. Nel 2010 il progetto della Winenews è stato scelto come modello dal provveditorato agli studi di Siena per raccontare le esperienze che animano le scuole del proprio territorio al seminario “Scuola e Cibo – Programma nazionale di educazione scolastica alimentare”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli