02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
DUE RUOTE ED ENOGASTRONOMIA

La Tirreno-Adriatico nel segno del vino, con la “Verdicchio Stage”, ma non solo

Una delle grandi classiche d’Italia rende omaggio ai vini più prestigiosi delle Marche, con due tappe: la Matelica-Jesi e la Colli del Metauro-Recanat
MARCHE, TIRRENO ADRIATICO, VERDICCHIO, Italia
La Tirreno Adriatico attraverserà i territori del Verdicchio e dei vini delle Marche

Se negli ultimi anni è stato il Giro d’Italia, una delle corse a tappe più prestigiose e seguite del mondo, a legarsi a doppio filo con i territori del vino e dell’enogastronomia italiana, con tappe dedicate a denominazioni come il Chianti Classico, il Sagrantino di Montefalco e la Franciacorta, tra le altre, ora anche le grandi classiche del ciclismo valorizzano i territori enoici. È il caso della penultima tappa di una delle gare storiche del ciclismo italiano, la Tirreno-Adriatico, che si correrà il 18 marzo tra Matelica (Macerata) e Jesi (Ancona), ovvero le due capitali del Verdicchio, vino alfiere delle Marche, a cui sarà dedicata proprio questa particolare “Wine Stage”, penultimo atto della gara che partirà dal Lido di Camaiore, in Toscana, il 13 marzo, e si chiuderà il 19 marzo, a San Benedetto del Tronto.
La “wine stage” del Verdicchio, dunque, nata anche grazie alla partnership tra Rcs e l’Istituto Marchigiano di Tutela Vino, percorrerà le strade del vino e si concluderà in tre giri ad anello a Jesi, la città dove, tra le altre cose, esordì il compianto Michele Scarponi. Lo ha ricordato, ieri sera, a Jesi, il fratello Marco, presidente del Comitato di Tappa e della Fondazione che nel nome di Michele promuove oggi progetti sulla sicurezza stradale, insieme al giornalista Marino Bartoletti, al Ct della Nazionale di Calcio e “marchigiano Doc” Roberto Mancini ed a quello della nazionale di Ciclismo Davide Cassani, e ai campioni del passato, tra loro il marchigiano Giancarlo Polidori e Orlando Maini che, nel 1985, vinse a Jesi una tappa del Giro d’Italia, l’ultimo grande evento ciclistico ospitato in città.
Ma non solo: anche la tappa precedente, tra i Colli del Metauro e Recanati, vedrà il vino al centro: dal Bianchello del Metauro ai Colli Pesaresi, dal Pergola ai Colli Maceratesi, da Serrapetrona alla Vernaccia di Serrapetrona.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli