02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Magazine / Corriere Della Sera

Marc’Antonio, potente e gentile ... Gran vino. Non è Barolo, né Brunello o Amarone. Ma che meraviglia. Assembla uve di tradizione francese (pinot nero, cabernet sauvignon) con le italianissime croatina e barbera. Dalla Francia, ancora, mutua l’esperienza dell’invecchiamento in barrique, piccole botti di rovere, in cui riposa per 18 mesi. Poi ne fa altrettanti in bottiglia per affinarsi. E’ un vino potente, non a caso l’hanno chiamato Marc’Antonio, ma di una possenza gentile, un guanto di velluto. La Doc d’Oltrepo’ pavese, le località di provenienza le colline di Calvignano, il produttore Travaglino, azienda agricola di antica tradizione, che ha appena festeggiato i 140 anni di attività.Lui, Marc’Antonio, è complesso e morbido allo stesso tempo. Delizioso con formaggi stagionati, con la selvaggina e con la gallina ripiena, tipico piatto natalizio dell’Oltrepo’ (www.travaglino.it)

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli