02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Brindisi e sfilate di carri: domani a Cormons vanno in scena i Vini della pace ... Puntualmente con la vendemmia iniziata il 25 agosto per il Pinot grigio, la Cantina produttori di Cormons (Gorizia) ripropone la tradizionale festa del Vino della Pace. Domani alle 10 le bottiglie impreziosite dalle etichette degli artisti Philip Corner, Bruno Ceccobelli e Omar Galliani saranno presentate nella piazza XXIV Maggio della cittadina goriziana dal cormonese doc Bruno Pizzul affiancato
dal direttore della Cantina, Luigi Soini. “Ci sarà anche il gemellaggio con il Pane della Pace di Altomonte (Cosenza). In un certo senso - anticipa Soini - la festa sarà così il brindisi alla pace più grande del mondo”. La giornata prevede anche la sfilata di carri che ripropongono la storia di Cormons strettamente legata ai vini del Collio e dell’Isonzo partendo dal tardo Ottocento, quando la vendemmia si faceva a mano, pigiando le uve nei grandi tini di legno ancora gelosamente conservati in molte cantine di piccoli produttori. Il Vino della Pace? “È una storia nata 26 anni fa - racconta Soini - quando sono state messe a dimora su un campo di due ettari della Cantina produttori 550 varietà di vitigni di tutti i continenti che, sapientemente miscelati dagli enologi diventano, appunto, il Vino della Pace. Una produzione che varia do sette a diecimila bottiglie all’anno, bianchi dal profumo fruttato e dai sentori speziati che inviamo in omaggio a tutti i capi di Stato del mondo. E nella boulique annessa alla nostra Cantina molti turisti acquistano le cassette da tre bottiglie come oggetto di cult”. La vendemmia 2009? “Un’ottima annata - dice Soini - prevedo 45 mila quintali d’uva pari a 2,5 milioni di bottiglie. Con un marcato rilancio dello spumante grazie alle viti di Ribolla, Pinot e Chardonnay”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli