02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Grandi bottiglie a piccoli prezzi ... Montalcino è marchio di fabbrica di un terroir unico. Superate le vicende tormentate legate al disciplinare del Brunello con la riaffermazione che l’unico Brunello è quello fatto 100% col sangiovese, proviamo un Rosso di Montalcino, cugino del Brunello ma più abbordabile per le tasche dei comuni mortali. L’Azienda Agricola Scopone è situata sulla strada per i deliziosi borghi di Castelnuovo dell’Abate e Sant’Antimo. L’azienda viene seguita personalmente dai proprietari, in particolare da Tessie Baijens Genazzani. È in produzione anche un vino kosher con deliziosa etichetta ripresa da un’opera di un pittore avant-garde russo del periodo 1910-1920. Il millesimo 2007 del Rosso mantiene le caratteristiche della maison, solidità e tradizione, poche concessioni alle mode. Sei mesi in barrique giusto per arrotondare i tannini, ed ecco una bottiglia ancora fragrante, viva e vivace, senza fronzoli, tutta da bere. Bei profumi rossi, un po’ speziati; in bocca struttura e souplesse da grande Toscana. Ovviamente va a meraviglia con carni alla griglia e arrosti, ma anche su formaggi freschi e pesci al forno. In vendita in azienda e on line a 10 euro. Rosso di Montalcino 2007, Scopone.

Info: www.winescopone.com

Dal 24 al26 ottobre torna a Torino al Lingotto Fiere un salone del vino, “Wine Show”, aperto al pubblico degli enoappassionati. Tante cantine del Belpaese proporranno le proprie etichette, soprattutto vini accessibili, immediati e soprattutto economici. Non poteva mancare all’appuntamento un colosso come Cavit, consorzio di cantine sociali trentine (sistema Fedagri), tra le prime imprese vitivinicole italiane. Con 65 milioni di bottiglie e un export pari all’80% Cavit fa tanta quantità ma non dimentica il territorio (il 70% della produzione viene dal Trentino) e la qualità. La linea Altemasi rappresenta l’eccellenza degli spumanti metodo classico della casa. La cuvée è quella tradizionale del Trento Doc, uve chardonnay e pinot nero coltivate in collina. La bottiglia top è la Riserva Graal, davvero di livello. Ma non è da meno questo Millesimato Brut di solo chardonnay. Permanenza sui lieviti da 36 a 48 mesi, perlage di classe, profumo fruttato, fine, con tradizionale vena di lievito. Struttura ma anche bevibilità a tutto pasto, e in ogni momento della giornata, assolutamente molto freddo. In enoteca sui 12 euro. Altemasi brut Trento Doc, Cavit.

Info: www.cavit.it

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli