02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

“La donna si festeggia con tagliatelle, gamberoni e vino rosé” ... L’8 marzo è un giorno di allegria e di festa ma anche di riflessione e solidarietà. Riconosciuta nella maggioranza dei Paesi occidentali e nota come Festa della donna, in realtà è la Giornata internazionale della donna. Le origini vengono fatte risalire al 1908 quando morirono in un rogo, in una fabnbrica di New York, 129 operaie, che avevano scioperato per avere condizioni di lavoro migliori (ma questo episodio secondo molti non sarebbe mai avvenuto). Da allora questa data viene proposta come giornata di lotta internazionale a favore delle donne. In Italia la prima volta è stata festeggiata nel 1946. Nel corso degli anni la ricorrenza ha perso l’originario significato per assumere una connotazione più a carattere commerciale. Donne di ogni età scelgono di far festa in maniera leggera, divertente e spensierata nei locali notturni, in discoteca o al ristorante con le amiche. Ma quali sono i modi più originali per festeggiare l’8 marzo? Quali i locali più trendy? Come stupire la persona amata? Lo abbiamo chiesto a Roberto Piccinelli, sociologo del piacere, grande esperto, osservatore delle nuove tendenze del mondo del loisir e autore della Guida al Piacere e al Divertimento...

...Per i vini?

“Senza dubbio i rosé, ovviamente per il color pink ma anche perché sono la nuova frontiera dell’afrodisiaco: colpiscono con il colore e il gusto, quindi sono un doppio colpo al cuore per conquistare chiunque”...

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli