02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Manaresi, una nuova cantina in rosa nel segno del famoso pittore ... Sulle colline di Zola Predosa, a due passi da Bologna, nasce la cantina Manaresi che ha debuttato al Vinitaly con i suoi primi vini: la bollicina autoctona del Pignoletto frizzante Colli Bolognesi doc, del Classico Pignoletto (fermo) Colli Bolognesi doc, e del “Duesettanta”, bianco Emilia IGT (a base Sauvignon, con Chardonnay e Pignoletto). E dopo i bianchi sarà la volta dei rossi con Merlot e Cabernet Sauvignon che sono in affinamento. Ma non solo. Perché il vino si sposa con l’arte di Paolo Manaresi, pittore e incisore, al quale la nipote Donatella Agostoni, conduttrice dell’azienda, ha deciso di intitolare la cantina. Un’avventura in rosa, quella di Donatella - architetto e sommelier dal 1998 - coadiuvata, oltre che dal marito Fabio Bottonelli, dalla madre Maria Teresa Manaresi, titolare, e da Barbara Tamburini, prima donna enologo a lavorare nei Colli Bolognesi. Info: tel. 335.7442080;  335 8032189 ; info@manaresi.net.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli