02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Enoturismo. Una domenica fra le botti ... Il 30 maggio torna “Cantine aperte” con iniziative in tutta Italia... Sono oltre 900 le cantine in tutta Italia, aderenti al Movimento Turismo del Vino, che si stanno preparando ad ospitare gli enonauti: domenica 30 maggio infatti (in alcune regioni anche sabato 29) si terrà “Cantine Aperte”, che giunge alla sua diciottesima edizione, con un’attenzione particolare all’ambiente. Lo slogan è “Naturalmente. Cantine aperte” che, come spiega la presidente del Movimento, Chiara Lungarotti, “richiama la naturalità di una giornata all’aperto, la spontaneità di un gesto come bere un buon bicchiere di vino, il rispetto per la natura e la genuinità dei prodotti della nostra terra. Senza dimenticare l’invito al bere consapevole”. Tra le novità di quest’anno, anche il concorso “PerBacco”, in collaborazione con l’Enoteca Italiana di Siena, per la promozione della cultura del vino tra i giovani. Moltissime le iniziative in programma, da conoscere sul sito www.movimentoturismovino.com, dove per ogni regione è riportato l’elenco delle cantine partecipanti, nonché eventuali pacchetti turistici. Ad esempio in Toscana si possono degustare i vini più famosi, dal Brunello di Montalcino al Chianti e così via, abbinando anche soggiorni in agriturismi. Utile in tal senso è il sito www.toscanaeturismo.it. Moltissime anche le iniziative analoghe in Lombardia, dove l’offerta è davvero varia. Ad esempio si può unire l’assaggio di vino al pernottamento in un suggestivo maniero medioevale come il Castello di Razzano (Alfiano Natta, Alessandria, tel. 0141 922124; www.castellodirazzano.it), la cui azienda ha una produzione che supera le 200.000 bottiglie annue. Un altro esempio. Nelle Marche, a Fermo, l’agriturismo Il Picchio (tel. 0734 679500) propone dal 29 maggio al 2 giugno soggiorno di 4 notti per due persone a 300 euro anziché 320 e in omaggio un vino dell’azienda. Spostandoci in Emilia Romagna sono oltre 50 le cantine “aperte”: per conoscere quelle associate e le iniziative che promuovono si può andare sul sito www.mtvemiliaromagna.it. Tanto per citare alcune fra le novità, in Veneto si terrà “Menù a Tema”, dove il mondo dell’enologia incontra quello della ristorazione. Non mancano i pacchetti turistici, da trovare su www.mtvveneto.it. In Umbria, sabato 29 maggio si può cenare con il vignaiolo Filippo Antonelli e domenica godersi un concerto jazz e degustare vino. Poi da lunedì ripartono i corsi della scuola di “Cucina in Cantina” nella tenuta Antonelli San Marco (www.antonellisanmarco.it) di Montefalco (Perugia), un’azienda enoturistica che accoglie gli ospiti tutti i giorni, tutto l’anno. Ancora fra le iniziative particolari, domenica 30 maggio il Castello di Torre in Pietra (tel. 06.61697070, www.castelloditorreinpietra.it) a 25 km da Roma, apre le porte agli enoturisti. I vini della tenuta vini saranno proposti in abbinamento agli altri prodotti dell’azienda: ceci, farro, pasta di farro, olio extravergine di oliva, miele. E per i più sportivi escursioni in bici mountain bike con visita guidata archeologica sul territorio, con l’iniziativa “Sulle tracce di Pagliaccetto”, in collaborazione con l’associazione “Pedalando” (tel. 349.6610107 o 339.3733137).

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli