02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Grandi bottiglie a piccoli prezzi … Barbera coi “muscoli” … Muscoli e souplesse. Non parliamo di un grande rosso toscano, veneto o campano ma dell’ (ex) umile Barberea che nella sua terra d’elezione, il Monferrato, diventa vino da tavola nobile. Da Asti verso il Casalese dolci colline di vigneti si alternano a boschi e frutteti. A Cioccaro di Penango una cascina del ‘700 è la sede de La Fiammenga, tenuta agricola acquisita nel 2002 e rilanciata dall’imprenditore torinese Vittorio Radicioni. Siamo nel cuore della docg Barbera e della doc Grignolino, il rosso fruttato e delicato che tanto piaceva all’avvocato Agnelli. Radicioni ama sperimentare e gli riesce. Produce un bel sauvignon blanc (Girocolle) e un intrigante pinot nero (Il Fiamengo). Ma le barbere sono il piatto forte della maison. La versione superiore ‘Paion’ (giaciglio) è davvero da manuale. Ci sono muscoli (14,5°) senza ruvidità, bouquet davvero avvolgente, persistente. Bottiglia da coccolare in cantina per diversi anni a venire e da stappare sempre su un bel brasato, formaggi stagionati o anche un Roquefort. In enoteca sui 15 euro. info: www.fiammenga.it

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli