02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nazione / Giorno / Carlino

Bollicine per sedurre ... Pese, spezie e vini frizzanti per festeggiare San Valentino... Eccoci arrivati alla festa più romantica dell’anno, quella di San Valentino. I più fortunati partiranno per un weekend insieme al proprio amore ma per coloro che rimarranno a casa una cena a lume di candela è sempre il miglior modo per festeggiare. Le ricette della cucina afrodisiaca si prestano perfettamente per un menu romantico e passionale, che deve esser capace di ingolosire e conquistare il palato e ben disporre i sensi a un romantico dopocena. Da provare quindi ricette a base di pesce, come i medaglioni di aragosta, gli gnocchi al pesce spada e i frutti di mare. Ottimi anche i piatti piccanti, arricchiti con un pizzico di peperoncino, e i cibi preparati con qualche spezia, come il cardamomo, la cannella o lo zenzero, che secondo le ricette ayurvediche stimolano la vitalità. Ma che cosa bere in abbinamento a questi piatti? La scelta del vino giusto significa regalare alla serata un tocco in più. Le bollicine restano il partner ideale per questa ricorrenza e sicuramente sono le preferite dalle donne. A conquistare il palato può essere un Franciacorta o un Oltrepo Pavese ma possono essere un’interessante variazione sul tema anche vini dolci, avvolgenti e morbidi. Ottimi per accompagnare il menu degli innamorati o anche solo per un semplice brindisi il Moscato Oltrepo Pavese, vino liquoroso e dolce, leggermente ambrato e dal sapore vellutato e il Moscato di Scanzo, uno dei vini più antichi d’Italia, rosso rubino, estremamente profumato, con predominanza di frutti di bosco e di composta di frutta. Perfetti anche la Malvasia dei Colli di Parma e l’Albana di Romagna, un nettare dolce, fruttato e morbido. Per chi predilige i vini toscani si può puntare sul Moscadello di Montalcino, tanto antico quanto piacevole e sorprendente, o sull’Aleatico dell’Isola d’Elba, un nettare dolce e poco conosciuto, molto amato da Napoleone durante il suo esilio elbano. E ideale per una degustazione a fine pasto accompagnato da miele amaro o da un dolce secco e friabile.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli