02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Quotidiano Nazionale

Carmignano di Piaggia è il vino top … Prato: secondo il Gambero Rosso, la riserva 2016 è la migliore d’Italia. Frescobaldi invece è la cantina dell’anno... Toscana batte Piemonte 89 a 74 e Piaggia batte tutti. C’è una sorpresa nella nuova guida ai vini migliori d’Italia del Gambero rosso. E viene da Carmignano, un territorio piccolo e meno conosciuto della Maremma e del Chianti ma capace di regalare il miglior rosso della penisola. Secondo gli esperti del Gambero rosso, infatti, il Carmignano riserva 2016 di Piaggia è il top assoluto, nell’ultima annata meglio anche di Sassicaia, Ornellaia o del brunello II Marroneto 2014, che pure hanno ottenuto i tre bicchieri, il punteggio massimo. Piaggia è un’azienda che ha sede a Poggio a Caiano, fondata dall’imprenditore Mauro Vannucci che ora la guida insieme alla figlia Silvia, in passato presidente del consorzio di Carmignano. E’ una piccola realtà da 100mila bottiglie all’anno che finiscono in pochi mesi, soprattutto se paragonata ai gruppi americani e francesi che hanno investito e stanno investendo in Toscana e ai big della nostra regione come Antinori e Frescobaldi. Eppure è riuscita a superare tutti e per giunta in un anno dove la concorrenza era altissima. “Il 2016 è probabilmente l’annata del secolo, migliore anche del 2015 - sottolinea infatti Silvia Vannucci - Fa impressione aver battuto certe aziende, ma è anche vero che i nostri prodotti hanno mantenuto uno standard di qualità alto per tanto tempo”. Il premio insomma non è un caso, ma il frutto di un lavoro cominciato quasi 30 anni fa con appena 2,5 ettari di terreno: “Adesso ne abbiamo 25 ma solo 20 vitati. Vogliamo crescere e aumentare la produzione fino a 150mila bottiglie all’anno”, aggiunge Vannucci. Ma perché il Piaggia, blend di sangiovese, cabernet e merlot, ha vinto? “Perché mettiamo una cura maniacale in vigna e ci prendiamo anche dei rischi, cercando sempre la maturazione perfetta dell’uva - insiste Silvia Vannucci - Il nostro Carmignano viene venduto in quattro continenti, Europa, Asia, America e Oceania e ora questo premio ci riempie di orgoglio. Possiamo dire di aver vinto la scommessa”. Se Piaggia ha prodotto il miglior rosso d’Italia, per la nuova guida del Gambero rosso la migliore cantina dell’anno è Frescobaldi, un altro riconoscimento all’eccellenza toscana. La nostra regione quest’anno ha conquistato 89 volte i tre bicchieri, staccando nettamente il Piemonte che si è fermato a 74. Il Sassicaia 2016, “fratello” dello stellare 2015 premiato come miglior vino del mondo dalla rivista americana Wine Spectator, è uno dei rossi top, così come Ornallaia 2016. Molto bene anche il Chianti e la Maremma, segno che tutta la regione gode di ottima salute. Lo dimostra anche un altro dato: quest’anno sono state nove le aziende che hanno ottenuto per la prima volta i tre bicchieri del Gambero rosso.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su