02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Sette / Corriere Della Sera

Bere ... Dolcezza d’ispirazione francese ... Nei vini dolci o da dessert l’Italia si difende bene: moscati e passiti dappertutto, vinsanti, muffati e morellini (non di Scansano, attenzione, è altra cosa) in Toscana e Umbria, malvasie e zibibbi nel Meridione, torcolati e ramandoli nel Nord-Est. Ma sulle rive dell’Arno, vicino a Firenze, sono andati oltre, a sfidare il più nobile fra i vini di questo tipo, il Sauternes. Lo strumento è il Pourriture Noble, prodotto dall’azienda Petreto (tel. 055 6519021) di Alessandro Fonseca. Lui, assieme all’enologo Nicolò D’Afflitto, ha saputo intuire la possibilità di sfidare i francesi giocando sulla notevole somiglianza microclimatica fra la zona delle sue vigne e le terre della Gironda attorno al piccolo paese di Sauternes. Ogni annata è diversa dall’altra, ma siamo sempre di fronte a un grande vino. Di colore topazio brillante, è avvolgente e sontuoso, eppure bevibilissimo. Un’infinità di fragranze perfettamente integrate e che si moltiplicano con il tempo, e soprattutto le sue componenti morbide si associano alla freschezza. Caratteristiche che, come ben sanno i francesi con il loro Sauternes, anziché relegarlo fra i vini da dessert, ne fanno un perfetto vino da tutto pasto con grande versatilità di abbinamenti. In vendita attorno ai 40 euro.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli