02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Sette / Corriere Della Sera

I vini della settimana

Vino Nobile di Montepulciano riserva 2008 - Boscarelli

È appena uscito ma già sta facendo parlare di sé parte della critica enologica. È davvero un ottimo rosso, deriva da uve sangiovese con piccole aggiunte di merlot e di cabernet sauvignon. Elegante e aristocratico, come sono quelli proposti dai De Ferrari, proprietari dei Poderi Boscarelli a Montepulciano. Il colore rubino cupo, i profumi avvolgenti e complessi di mora e cassis, il sapore deciso, grintoso, lievemente tannico. A 18°, con scottiglia o bistecca alla brace.

Falanghina 2011 - Gritta del sole

Da vigneti ultracinquantenni, non innestati su radici di vite americana e dunque “a piede franco”, e coltivati su terreni vulcanici, a due passi dal Lago d’Averno. È la più classica Falanghina, tra migliaia che ne inflazionano l’immagine. La produce la famiglia Martusciello, da più di vent’anni. Ha colore giallo vivo, profumo di fiori di campo e cedro, sapore pieno, quasi salato, ottima persistenza. Da bere a 10°, con crudi di mare e sauté di cozze e vongole.

Sabri 2010 - Batasiolo

Una Barbera giovane, deliziosamente fragrante proprio come dev’essere ad Asti, grande patria di questo vino. Soprattutto un vino che va bene in primavera, quando non fa più freddo ma ancora non fa caldo. Ha colore rubino violaceo, profumi di amarena, ribes e viole, sapore agile, ben sostenuto dall’acidità, che lo rende facile da bere pur nella sua corposità. Bevetelo fresco di cantina, a non più di 16°, con tagliatelle al ragù, pollo arrosto o bollito.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli