02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LE RIFLESSIONI

Tra fiere del vino e guide: il futuro secondo Angelo Gaja, uno dei più visionari produttori italiani

Parigi possibile nuovo centro del business enoico, mentre la competizione si sposta in Asia, dove è “augurabile una alleanza Vinitaly-Vinexpo”

Vinexpo Bordeaux, che per anni è stata la fiera internazionale più importane del vino nel mondo, abbandonata da tempo dai grandi Chateaux, ora è in difficoltà, ma potrebbe rilanciarsi a Parigi, dove debutterà nel 2020, al punto che, “se non sorgeranno intoppi sarà Parigi in futuro ad ospitare la più prestigiosa fiera internazionale del vino che abbia luogo in Europa”. Nello stesso tempo, però “sarà invece sui mercati esteri dell’Asia e dell’Africa che i vini europei dovranno procurarsi nuovi consumatori. Assai più che attirarli a casa nostra, diventerà importante saperli intercettare a casa loro”. E su questo, la competizione tra Vinexpo, Vinitaly e Prowein è già lanciata, ma “con eventi ripetitivi sul mercato asiatico che mettono a dura prova le cantine, esponendole alla minaccia di uno spreco di risorse e di tempo”, anche per effetto dell’“incentivo-droga dei contributi dell’Ocm Vino”.
Per questo, è augurabile “che Vinexpo e Vinitaly si alleino, progettino un unico salone congiunto capace di accogliere e divenire espressione di promozione del vino europeo sui mercati internazionali. L’interesse è reciproco, i produttori ringrazierebbero”. Parole di Angelo Gaja,
uno dei produttori italiani più visionari, e “giramondo del vino” di lungo corso.
Che parla anche della critica, e del legame tra le due voci più autorevoli del mondo, una del vino “The Wine Advocate”, fondata da Robert Parker e poi passata nella mani di investitori l'altra della cucina, la Michelin, che qualche hanno fa a rilevato il 40% della stessa “The Wine Advocate”.
“Le voci che si rincorrono supporrebbero che la Guida Michelin sia interessata a rilevare il restante 60%. Così, oltre che essere riconosciuta per le stelle assegnate alla ristorazione, diventerebbe anche la guida ai vini più prestigiosi, francesi e non soltanto. Un primato strategico”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli