02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Ventiquattro / Il Sole 24 Ore

Vino ... Acini nobili a nozze con taleggio e funghi... Sono oltre un milione e mezzo i posti di lavoro legati al mondo del vino, tra addetti all’agricoltura, alla commercializzazione, alla comunicazione e soprattutto alla somministrazione. La percentuale più elevata è proprio nella ristorazione, nei bar e nella vendita per asporto. In quest’ultimo periodo il vino e i distillati, suoi parenti stretti, sono però in sofferenza: un terzo dei posti di lavoro è a rischio. Certo non è d’aiuto l’atteggiamento dei media che invece di promuovere una cultura del consumo responsabile lanciano messaggi terroristici. Si beve quindi sempre meno e si frena la frequentazione dei locali pubblici. Alla nostra enoteca il bere cosciente è sempre stato un valore fondamentale che viene costantemente incoraggiato, tanto da
farci adottare vari escamotage per evitare inconvenienti. Suggeriamo così abbinamenti poco alcolici, se non addirittura analcolici, con alcuni piatti del “gran menù”. Nella ricerca degli accostamenti che possono appagare il gusto, proponiamo Acininobili di Maculan con un piatto stagionale dai grandi sapori, quale la fonduta di taleggio con funghi porcini trifolati e croccante di polenta alle olive nere. Due appaganti sorsi di questo straordinario vino dolce non dolce, dall’intenso bouquet dove si riconoscono energici sentori di miele d’acacia, frutta secca, spezie e sfumature minerali, armonizzano con la forza del taleggio e il gusto rotondo dei funghi. Potrebbe sembrare azzardato, ma la corposità di questo vino e la sua robusta struttura, uniti alla profonda persistenza aromatica, sono in grado di appagare sofisticati palati. Senza eccessi...

www.maculan.net

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli