02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VIGNETO EUROPA

175,6 milioni di ettolitri di vino, +22,1% sul 2017: la vendemmia europea 2018 per la Commissione Ue

Secondo le stime della Direzione Agricoltura, Italia primo produttore con 49,5 milioni di ettolitri, davanti a Spagna (47) e Francia (46)
COMMISSIONE UE, FRANCIA, ITALIA, SPAGNA, VENDEMMIA 2018, Mondo
175,6 milioni di ettolitri di vino, +22,1% sul 2017: la vendemmia europea 2018

175,6 milioni di ettolitri di vino, con un recupero sul 2017 del 22,1%, ed una crescita sulla media degli ultimi 5 anni del 5,1%: tanto dovrebbe essere la produzione di vino e mosti nei 28 Paesi dell’Unione Europea, a chiusura di una campagna vendemmiale ormai agli sgoccioli. A dirlo le stime della Direzione Generale Agricoltura e Sviluppo Rurale della Commissione Ue, aggiornate al 10 ottobre 2018. Dalle previsioni, l’Italia sarà il primo produttore in quantità, con un volume di 49,5 milioni di ettolitri, in recupero del 16% sulla scarsa vendemmia 2017, ma sostanzialmente in linea (+2%) con la media di produzione dell’ultimo quinquennio.
Secondo Paese produttore, invece, sarà la Spagna, con 47 milioni di ettolitri, in crescita del 33% sul 2017, e dell’8% sulla media quinquennale. La Francia, invece, secondo la Commissione, a fine vendemmia metterà in cantina 46 milioni di ettolitri, a +28% sul 2018, e +6% sulla media,
a completare un podio europeo che, ovviamente, sarà anche mondiale visto il peso sulla produzione complessiva della triade italo-iberico-francese.
Quarto produttore di vino europeo sarà invece la Germania, con 9,7 milioni di ettolitri (+31% sul 2017), mentre la quinta piazza è ormai una lotta serrata tra il Portogallo, con 5,27 milioni di ettolitri (ma Paese con il calo più consistente, -22%), e la Romania, che grazie ad una crescita del 20% sul 2017, dovrebbe attestarsi a 5,22 milioni di ettolitri di vino, mentre più staccate seguono Ungheria (3,3 milioni di ettolitri), Austria (2,9 milioni di ettolitri), Grecia (2,1 milioni di ettolitri) e Bulgaria (1,1 milioni di ettolitri).
Guardando i dati nel dettaglio, emerge che il Belpaese sarà primatista sia della produzione di vini Denominazione di Origine Protetta (Doc e Docg), con 23,3 milioni di ettolitri, sui 22,1 milioni di ettolitri della Francia ed i 15,1 della Spagna, che di vini a Indicazione Geografica Protetta (Igp) con 13,4 milioni di ettolitri, sugli 11,8 della Francia e i 4,5 della Spagna.
Un quadro positivo nel complesso, dunque, dopo una vendemmia 2017 tra le più scarse di sempre, quando complessivamente, dai 28 Paesi membri, furono prodotti 143,7 milioni di ettolitri di vino.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli