02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
A TAVOLA

870 miliardi di euro spesi in un anno dalle famiglie Ue tra bevande alcoliche, ristoranti ed hotel

A dirlo i dati dell’Eurostat. Per calici e pinte spesi 300 euro ad abitante, per la ristorazione e gli alloggi 1.400 euro

La cifra monstre di 870 miliardi di euro: a tanto ammonta la spesa per ristorazione, hotel e bevande alcoliche fatta dalle famiglie europee nel 2017. A dirlo gli ultimi dati dell’Eurostat. E, così, in attesa di sapere come è andato, economicamente, il 2018, e di iniziare a capire come si muoverà il 2019, secondo l’istituto statico europeo, nel 2017, le famiglie Ue hanno speso per il consumo di bevande alcoliche ben 130 miliardi di euro (escluse quelle in hotel e ristoranti), l’1,6% della loro spesa totale per i consumi, equivalente allo 0,9% del prodotto interno lordo dell’Unione, o a 300 euro per abitante. Estonia (5,2% della spesa per i consumi), Lettonia (4,9%) e Lituania (4,5%) i Paesi in cui, in percentuale, si spende di più per riempire pinte e calici, mentre in fondo alla classifica ci sono Italia (0,9%), Grecia (0,9%) e Spagna (0,8%).
Per ristoranti ed hotel, invece, le famiglie europee hanno speso l’8,8% del loro budget, ossia il 4,8% del Pil Ue, pari a 1.400 euro per abitante.
I Paesi in cui si spende di più, in percentuale sono Malta (oltre il 20%), Cipro (intorno al 18%) e la Spagna (sul 17%), all’opposto, sotto al 5% della spesa totale, ci sono Lituania, Polonia e Romania (mentre l’Italia è all’ottavo posto, dietro anche a Grecia, Irlanda, Austria e Portogallo), con un quota di poco sopra al 10% del budget familiare.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli