02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024

Agostina Pieri, Docg Brunello di Montalcino 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 27.000
Prezzo allo scaffale: € 40,00
Proprietà: Agostina Pieri
Enologo: Francesco Monaci, Fabrizio Moltard
Territorio: Montalcino

L’azienda di Agostina Pieri nasce nel 1991, dopo una suddivisione dei terreni di proprietà familiare a Piancornello (siamo nella zona meridionale della denominazione, intorno ai 200 metri di altezza, a metà strada fra Sant’Angelo in Colle e il fiume Orcia). C’erano 4 ettari di vigneto piantati nel 1978, le cui uve venivano vendute, ma nel 1991 Agostina Pieri e i figli decidono di prendere in mano la propria produzione e imbottigliano la prima annata nel 1994. Oggi l’azienda conta su 52 ettari di terra: comprende 2500 piante di ulivi di Seggianese, Olivastra, Correggiolo e Moraiolo posti fra Piancornello e Castiglion d’Orcia sull’Amiata (da cui imbottigliano olio EVO dal 2015) e 17 ettari piantati a vigneto: Sangiovese per lo più, ma anche Merlot e Cabernet Sauvignon, suddivisi in 5 parcelle che vengono vinificate separatamente. Il Brunello viene prodotto dalla vigna 2 e dalla vigna 4 (in tutto circa 5,6 ettari): entrambe sostano su terreno di riporto fluviale, pieno di scheletro e ben drenato, ma la prima ha il suolo color rossastro, ricco di struttura e minerali. Dopo la fermentazione, il vino matura in legno grande e affina poi in bottiglia per 16 mesi. La versione 2019 alterna bene i profumi dolci fruttati e quelli freschi di macchia mediterranea e di spezie, con qualche accenno ematico e terroso; il sorso è succoso e pieno, sorretto da tannini fini e acidità balsamica, che integrano bene il calore alcolico.

(ns)

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli