02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Antonio Camillo, Doc Morellino di Scansano 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 15.000
Prezzo allo scaffale: € 14,00
Azienda: Antonio Camillo
Proprietà: Antonio Camillo
Enologo: Antonio Camillo
Territorio: Scansano

Attualmente, ad incarnare l’anima più intima della Maremma enoica c’è senza dubbio Antonio Camillo. E la sua spiccata e franca umanità rende questo merito ancora più significativo. I suoi vini, sottovoce, si sono imposti tra le etichette più intriganti dell’intero areale, emergendo, soprattutto, grazie al Ciliegiolo, che Antonio ha declinato come nessuno aveva mai pensato di fare nel recente passato. Liberato dai legni piccoli, il suo Ciliegiolo si è distinto per uno stile ben leggibile, dai tratti originali e dalla personalità acclarata. Un lavoro che è stato svolto a partire dalla tradizione e che ha portato la cantina con sede a Manciano, 17 ettari di vigneto, coltivati a biologico, per una produzione di 95.000 bottiglie, nel ristretto novero delle aziende certamente da non farsi mancare. Se una critica può essere sollevata alle etichette di Antonio Camillo è quella di non aver ancora trovato la quadra con il Sangiovese del Morellino. Un working in progress, potremmo dire, che, comunque sembra cominciare a dare risultati di buon livello. Almeno a giudicare dal Morellino di Scansano 2018. Interprete fedele di un’annata tendenzialmente fresca anche in Maremma, offre profumi delicati di piccoli frutti rossi accanto a toni affumicati e spezie sfumate. La bocca è sottile, tonica e reattiva, forse un pelo magra, ma dalla fragranza e dalla sapidità accentuata, a donare al sorso grande bevibilità.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli