02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Bele Casel, Docg Asolo Vecchie Uve 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Rabbiosa, Marzemina Bianca, Perera, Bianchetta Trevigiana, Glera
Bottiglie prodotte: 3.381
Prezzo allo scaffale: € 18,00
Proprietà: famiglia Ferraro
Enologo: Danilo Ferraro
Territorio: Asolo

Un vignaiolo si mette in gioco tutte le volte che fa nascere un nuovo vino. E non è una sfida facile perché di etichette ce ne sono tante, anche troppe, e di vini buoni è pieno al mondo. Devi quindi pensare a qualcosa di davvero unico. Non è sufficiente che sia buono. Luca Ferraro dell'azienda veneta Bele Casel pare esserci riuscito. Il Vecchie Uve è un prosecco Docg frutto di un vecchio vigneto acquistato nella zona di Monfumo - siamo ad Asolo - con pendenze ripide, marne calcaree e uve dimenticate, come la Rabbiosa, la Marzemina Bianca, la Bianchetta Trevigiana e la Verdiso. Charmat lungo, sosta ben 12 mesi sulle fecce fini, un anno di autoclave e ancora 12 mesi di bottiglia. Completamente a zero zuccheri. Un prosecco dunque inusuale, con una bolla davvero fine, una persistenza notevole, ma soprattutto dai sentori e dai sapori non convenzionali, pur con il vantaggio - perché talvolta lo è - di una bassa alcolicità. Prima annata, 2016, presa di spuma nel 2018, imbottigliamento agli inizi del 2019. Un lavoro di fino, sempre teso, come fa da anni Luca Ferraro, a far emergere la denominazione Asolo, spesso risucchiata dalla più nota Conegliano Valdobbiadene. Non nega gli sbagli Luca, poi finalmente arriva la bottiglia in equilibrio, la 2016 che sa di piccoli fiori, di cedro, di erbe di campo e che ha una sapidità davvero bilanciata. Un sorso incredibilmente vivo e invitante. Una bollicina a tutto pasto.

(Francesca Ciancio)

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli