02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Cafaggio, Toscana Igt Cabernet Sauvignon Basilica del Cortaccio 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Cabernet Sauvignon
Bottiglie prodotte: 20.000
Prezzo allo scaffale: € 28,50
Proprietà: Istituto Sviluppo Atesino
Enologo: Giuseppe Caviola
Territorio: Panzano in Chianti

Cupo fin dal colore, il Basilica del Cortaccio 2015 svela da subito profumi ricchi e intensi, che spaziano da un rigoglioso fruttato a note di ribes maturo, con vaniglia e spezie a rifinitura. Perfettamente coerente al palato, è un rosso in grado di coniugare dolcezza di frutto ad una solida concentrazione, che trovano un prezioso alleato anche nel generoso sostegno del rovere. Un Cabernet Sauvignon in purezza affinato in barrique che rimanda ai fasti di una delle varietà bordolesi più significative, "trapiantate" nel cuore della Toscana. Siamo, infatti, a Panzano in Chianti, sottozona chiantigiana che certo non ha bisogno di presentazioni. L'azienda è una realtà storica dell'areale, che può contare su 30 ettari a vigneto, la stragrande maggioranza dei quali coltivati a Sangiovese, nella cosiddetta "Conca d'Oro". Cafaggio è stata, specialmente nella fase di rinascita del vino toscano a metà degli anni Ottanta, un punto di riferimento conclamato, grazie alla famiglia Farkas. Dal 2005 al 2015 Villa Cafaggio è stata controllata dal Gruppo La-Vis, e, dal 2016, è gestita da ISA Spa (Istituto Atesino di Sviluppo), holding di partecipazioni con sede a Trento. Facile intuire che ancora i vini hanno da “accordarsi” completamente con il nuovo assetto aziendale, pur esprimendo già una pulizia d'esecuzione confortante, buona premessa per una prossima iniezione di un po' di personalità in più.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli