02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Campogiovanni, Docg Brunello di Montalcino Il Quercione Riserva 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 6.000
Prezzo allo scaffale: € 97,00
Proprietà: Gruppo Assicurativo Allianz
Enologo: Leonardo Bellaccini
Territorio: Montalcino

La Riserva 2015 del Quercione di Campogiovanni è una versione estremamente dolce di Brunello: a partire dal lampone, i cenni delicati di tabacco e cuoio, arricchiti da note vegetali di rovo e terziarie di vernice. Aromi ben equilibrati che anticipano una bocca fresca, che si diffonde aderente e compiaciuta, decisamente sapida e profumata di ciliegia, lampone e melograno. Negli anni ’80 del secolo scorso, quando la fama internazionale del Brunello doveva ancora esplodere, San Felice acquisì la tenuta Campogiovanni, sul versante sud-ovest del colle di Montalcino. Attualmente è composta da 20 ettari di vigneti, di cui 14 destinati alla produzione di Brunello. Ma la storia di San Felice comincia negli anni ’70 e si svolge soprattutto nel Chianti Classico, con l’acquisizione della tenuta di Castelnuovo Berardenga da parte del Gruppo Allianz, dove i passi sul fronte vitivinicolo sono stati molto significativi. Un lungo programma di reimpianto dei vigneti la mette da subito tra le realtà più innovative dell’areale, con una valorizzazione del Sangiovese che ha fatto scuola per anni, affiancata da una ricerca sui vitigni di antica coltivazione con le Università di Firenze e Pisa. Oggi San Felice, 185 ettari a vigneto per una produzione media di 1.200.000 bottiglie, è tra i protagonisti della produzione enoica toscana, con etichette dallo stile coerente con il proprio territorio d’origine e dalla cifra tradizionale.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli