02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Cantine Garrone, Vino Rosso Munaloss 2020

Vendemmia: 2020
Uvaggio: Nebbiolo, Croatina
Bottiglie prodotte: 25.000
Prezzo allo scaffale: € 10,00
Proprietà: famiglia Garrone
Enologo: Roberto e Matteo Garrone
Territorio: Piemonte

Le Cantine Garrone stanno in Val d'Ossola, che forse non è la valle più conosciuta d'Italia. Suggerendo “D di Domodossola”, però, il pensiero riesce a localizzarla nella parte più settentrionale del Piemonte. Qui la viticoltura esiste da talmente tanto tempo da ospitare un clone antico del Nebbiolo: il Prünent. Va da sé, quindi, che non è raro trovare vigne di piante centanarie, oltretutto abbarbicate su terreni impervi e scoscesi, ad altitudini che posso arrivare ai 900 metri di altezza. Sono piccoli appezzamenti familiari sparsi, che nel secolo scorso furono spesso abbandonati per il grande esodo dalle zone rurali nei decenni post rivoluzione industriale. La storia della famiglia Garrone s'intreccia con questo territorio nel 1921, quando si trasferisce qui dall'astigiano per produrre e commerciare vino. Le vigne dimenticate stuzzicano Pietro e Mario, che provano a chiederne la vendita di grappoli, per poterli vinificare e tornare a dare dignità agricola a quei terreni vocati. Il progetto funziona, ed oggi i figli - Matteo e Marco - producono circa 50.000 bottiglie l'anno in 6 etichette, provenienti da 3 ettari di proprietà e 11 ettari in gestione da 50 famiglie della zona. I vini sono sorprendenti per schiettezza e pulizia e il Munaloss - da vigne giovani, solo acciaio - scorre brillante, croccante ed energico: caramella alla mora, melissa, scorza di arancia e resina, che non si riesce a smettere di bere.

(ns)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli