02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Capezzana, Doc Vin Santo di Carmignano Riserva 2009

Vendemmia: 2009
Uvaggio: Trebbiano, San Colombano
Bottiglie prodotte: 5.600
Prezzo allo scaffale: € 50,00
Proprietà: famiglia Contini Bonacossi
Enologo: Benedetta Contini Bonacossi, Franco Bernabei
Territorio: Carmignano

La tradizione del Vin Santo essenza, è proprio il caso di dirlo, della Toscana enoica, purtroppo, lo sappiamo, è sempre più erosa, ovvero le aziende che si dedicano a questo antico vino sono sempre di meno e il rischio di perderlo per strada dietro l’angolo. Esistono però delle cantine che continuano a considerare il Vin Santo ancora una tipologia di punta e fra queste c’è senza dubbio la Tenuta di Capezzana. La declinazione proposta dalla cantina di Carmignano, che non ha mai smesso di produrre il suo Vin Santo fin dal 1925, arriva a partire da un uvaggio di Trebbiano e San Colombano, appassito fino a febbraio in un suggestivo locale ad hoc, poi vinificato e dopo maturato per 6 anni sulla propria “madre” in “caratelli” di castagno e ciliegio di piccole dimensioni, posti sotto il tetto della “vinsantaia”, dove i processi chimico-fisici per il suo ottenimento sono “a carico” esclusivo del susseguirsi delle stagioni. Il Vin Santo di Carmignano Riserva 2009 profuma di frutta secca e candita, noci, miele e tabacco. In bocca, non si sa se apprezzare di più la straordinaria concentrazione oppure la facilità con cui si muove con ritmo fino ad un rinfrescante e lunghissimo finale. Legata a doppio filo ad una conduzione familiare che parte dagli anni ‘20 del Novecento, la cantina della famiglia Contini Bonacossi conta su 75 ettari a vigneto, coltivati a biologico, per una produzione di 400.000 bottiglie.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli