02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Cascina del Colle, Doc Abruzzo Pecorino Superiore Aimè 2018

Vendemmia: 2018
Uvaggio: Pecorino
Bottiglie prodotte: 6.250
Prezzo allo scaffale: € 13,00
Proprietà: Fratelli D’Onofrio
Enologo: Vittorio Festa
Territorio: Abruzzo

Una gamma di produzione ampia e ragionata, con classico perno su due Montepulciano d’Abruzzo di spessore e, insieme, di beva cercata e meditata, l’inevitabile bolla (da Falanghina), ma con il focus di una attenzione ormai fondante dedicata al biologico e alla ricerca per la produzione di vini senza aggiunta di solfiti (prototipo: un Trebbiano, il Bio Zero appunto, ben centrato in freschezza e piacevolezza e programmaticamente presentato in bottiglia con tappo a vite). Il tutto sotto la guida accorta di Vittorio Festa, rodatissimo rompighiaccio del comparto enologico regionale, affiancato in Cascina come “resident” da uno dei membri della famiglia proprietaria. Aimè, il Pecorino Superiore (una delle tipologie dell’Abruzzo da vino, come si sa, in più netta ascesa di crescita e consensi) che nel nome ammicca ad “amato” in francese, illustra a puntino il lavoro sull’opzione per il bio. Ha struttura e suadenza sufficienti per proporsi come amabilissimo compagno di esperienze gastronomiche (tutto il “cucinato” del medio Adriatico, dalle pescatrici alle sogliole, dai guazzetti e le fritture ai primi gusto mare, ma anche le carni bianche fredde tipiche dell’entroterra, come il tacchino alla Canzanese, ne avranno ottima sponda) ma anche come sorso sorridente, dall’impatto in bilico tra frutta bianca e gialla ed erbe officinali, e la chiusura amabilmente avvolgente e rassicurante.

(Antonio Paolini)

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli