02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Cascina del Monastero, Docg Barolo Annunziata 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Nebbiolo
Bottiglie prodotte: 1.206
Prezzo allo scaffale: € 50,00
Proprietà: Giuseppe Grasso
Enologo: Giuseppe e Loris Grasso
Territorio: Barolo

La storia della Cascina del Monastero, situata in località Annunziata nella frazione di La Morra, inizia nel 1926 quando Alessio Grasso, figlio di contadini già alle prese con la produzione di vino in zona Barbaresco, diventò il proprietario della allora Cascina Luciani e delle vigne che la circondavano. Si trattava della fattoria appartenuta al convento dei benedettini di Mercenasco, condotta dai monaci di San Pietro di Savigliano. Venendo ad anni più recenti, i primi imbottigliamenti dell’azienda risalgono al 1969, ma è a partire dagli anni Ottanta del secolo scorso che i Grasso si specializzano nella produzione di vini. Oggi la cantina, condotta da Giuseppe, sua moglie Velda e i figli Loris e Giada, dispone di 12 ettari a vigneto, coltivati a biologico e distribuiti nelle sottozone di La Morra, Barolo, Monforte d’Alba, Roddino e Grinzane Cavour, per una produzione media di 50.000 bottiglie. Dal 1991, ad affiancare l’attività viti-vinicola, c’è anche un agriturismo, uno dei primi avviati nell’areale. Il Barolo Annunziata 2019, ottenuto dall’omonimo vigneto, è maturato in legno per 30 mesi. I suoi profumi alternano rimandi più freschi ai piccoli frutti rossi e agli agrumi, e sfumature più evolute di fiori leggermente appassiti, su toni di sottobosco e spezie. In bocca, il sorso è ampio e polposo, dai tannini ben presenti e dal finale solido, che richiama ancora i frutti rossi e le spezie.

(fp)

Copyright © 2000/2023


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2023

Altri articoli