02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Castelli Martinozzi, Docg Brunello di Montalcino 2013

Vendemmia: 2013
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 30.000
Prezzo allo scaffale: € 35,00
Proprietà: Cesare Castelli
Enologo: Paolo Caciorgna
Territorio: Montalcino

Tutte le maggiori zone vinicole hanno i loro luoghi d’elezione e Montalcino non è l’eccezione. Uno si trova sicuramente in fondo della strada per Tavernelle, all’incrocio con via Santa Restituta. Lì operano due delle più prestigiose case in assoluto, ma pure una bella realtà sconosciuta ai più, il Castello Martinozzi. Per scelta, non partecipa a fiera o manifestazioni. Fa semplicemente un grande lavoro in vigna e cantina e offre una gamma di vini di elevato livello. Apprezzata sia in Italia che all’estero. E non solo ora, come dimostra un premio vinto in un concorso a Siena nel 1892 e conferito a Cesare Francalanci Martinozzi. La fattoria conserva tuttora una parte del passato: il granaio, la scuderia, la falegnameria, la fucina, i forni, il mulino, la bigattiera e i telai. Ma il vino rimane ovviamente al centro dell’attenzione della proprietà: 16 ettari dotati di un’ottima esposizione a sudovest, spesso il migliore in assoluto per il Sangiovese; altitudini fra i 400 e 480 metri s.l.m. che permettono una buona, ma non troppo rapida, maturazione delle uve; venti serali e notturni dal mare, che puliscono e rinfrescano il vigneto; suoli classici. Il lavoro dei familiari, ben aiutati dall’enologo Paolo Caciorgna, fa il resto: vini pieni e ricchi, ma equilibrati; frutto molto dolce; palato lungo, sostenuto da un tannino levigato e setoso. Frutti di una tradizione che sale a più di un secolo fa.

 

(Daniel Thomases)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli