02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Castello di Montepò, Toscana Igt Sassoalloro 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 250.000
Prezzo allo scaffale: € 30,00
Azienda: Jacopo Biondi Santi - Castello di Montepò
Proprietà: Jacopo Biondi Santi
Enologo: Jacopo Biondi Santi
Territorio: Scansano

Il Castello di Montepò, situato a nord di Scansano, non è soltanto un significativo esempio di architettura militare, con le prime mura edificate nel X secolo, rimaneggiate successivamente da Baldassarre Peruzzi nel XVI secolo, ma è anche l'azienda vitivinicola di Jacopo Biondi Santi, approdato in Maremma agli inizi degli anni Novanta, realizzando a Montepò la prima vendemmia nel 1999. Gli ettari complessivi della Tenuta sono 360, di cui 60 coltivati a vigneto, dove si allevano Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah, su terreni ad un’altitudine che varia dai 200 ai 450 metri sul livello del mare, a composizione galestrosa, calcarea e tufacea. La produzione spazia da etichette legate alla tradizione di questo territorio, Morellino in testa, e vini di ideazione aziendale. Fra quest'ultimi il Sassoalloro, un Sangiovese in purezza ottenuto dal clone BBS 11 (Brunello Biondi Santi 11). Si tratta di un rosso maturato per poco più di un anno in barrique prima di un’ulteriore sosta in bottiglia, che è diventato ormai un piccolo classico. La versione 2015 evidenzia al naso sentori di ciliegia, di lampone, di viola e di erbe aromatiche, rifiniti da richiami speziati e balsamici. Al palato è vino morbido, corposo e piacevolmente fruttato, ben sostenuto da una buona freschezza e da una trama tannica puntuale, che lo rende reattivo e vivace. Chiude con un finale caldo e persistente.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli