02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Castello di Querceto, Docg Chianti Classico 2020

Vendemmia: 2020
Uvaggio: Sangiovese, Canaiolo, Colorino
Bottiglie prodotte: 170.000
Prezzo allo scaffale: € 14,00
Proprietà: famiglia François
Enologo: Giovanni Cappelli, Maurizio Alongi, Giovanni Ascione
Territorio: Chianti Classico - Greve in Chianti

60 ettari per una produzione di 600.000 bottiglie, rappresentano i numeri del Castello di Querceto, di proprietà della famiglia Francisco dalla fine del XIX secolo, condotto da Alessandro e Maria Antonietta, ben coadiuvati dai figli Lia e Simone, a mantenerne una gestione squisitamente familiare. L’azienda si trova nella sottozona di Greve in Chianti nell’area collinare più elevata, che guarda al confine con l’aretino, dove le escursioni termiche sono significative e, complessivamente, il clima ha tratti quasi continentale. Qui si ottengono Chianti Classico dal profilo fresco e incisivo, che in passato trovavano in queste particolari condizioni anche degli ostacoli, oggi tendenzialmente eliminati dal “global warming”, a queste latitudini, non del tutto foriero di nuove criticità. Specie nel recente passato, l’azienda ha trovato anche un percorso stilistico più intrigante, abbandonando un’impostazione modernista, talvolta esasperata, virando su vini più raffinati e dalle spiccate doti di bevibilità. Come nel caso del Chianti Classico 2020, oggetto del nostro assaggio. I suoi profumi sono fragranti e sono segnati da una base fruttata intensa, con tocchi di sottobosco e rimandi affumicati a completarne il cerchio. In bocca, il vino possiede sorso continuo e succoso, con la trama tannica e l’acidità ben amalgamate a dare slancio e dinamismo al suo sviluppo, fino ad un finale compatto e gustoso.

(fp)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli