02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Col Vetoraz, Brut Rosa Dodici Lune 2017

Vendemmia: 2017
Uvaggio: Pinot Nero
Bottiglie prodotte: 6.500
Prezzo allo scaffale: € 12,00
Proprietà: Francesco Miotto, Loris Dall'Acqua, Paolo De Bortoli
Enologo: Loris Dall'Acqua
Territorio: Conegliano Valdobbiadene

Nel 1993 Francesco Miotto, Paolo De Bortoli e Loris Dall’Acqua hanno dato vita al progetto Col Vetoraz, che non ha impiegato molto tempo per diventare una delle realtà più rinomate del distretto viticolo di Valdobbiadene. Col Vetoraz è situata sull’omonima collina a fianco del “Mont” di Cartizze, a 400 metri di altitudine ed attualmente conta su 12 ettari di vigneto di proprietà, ma, soprattutto su una rete di affidabili viticoltori che conferiscono le loro uve alla cantina con sede a Santo Stefano di Valdobbiadene. La produzione annua arriva così a 1.200.000 bottiglie, espressione di 130 ettari di vigneto e le etichette aziendali ottenute, evidentemente in prevalenza da uve Prosecco (Glera), arrivano dalle migliori zone dell’areale. Lo stile dei vini ha subito, soprattutto di recente, un giusto ridimensionamento della componente zuccherina, in favore di un sorso più dinamico e versatile, dall’impronta più moderna e centrata. Si pone in questo filone anche il Brut Rosa Dodici Lune, ottenuto da uve Pinot Nero. Si tratta di un vino spumante che si affina sui lieviti, appunto, per un periodo di dodici lune. Il perlage è tendenzialmente fine e i profumi sono ben a fuoco, tenui e delicati, mettono in primo piano note di frutta di bosco, lievito e qualche cenno speziato. In bocca, si trova una buona esaltazione delle componenti sapide, che rendono il sorso reattivo e piacevolmente fragrante.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli