02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024

Contratto, Spumante Pas Dosé Cuvée Novecento 2013

Vendemmia: 2013
Uvaggio: Pinot Nero, Chardonnay
Bottiglie prodotte: 10.000
Prezzo allo scaffale: € 35,00
Proprietà: Andrea e Giorgio Rivetti
Enologo: Andrea e Giorgio Rivetti
Territorio: Piemonte

La cantina dei Contratto (che restano proprietari dell’azienda fino al 1993, quando subentra la famiglia Bocchino) è un vero e proprio luogo della storia enoica dell’astigiano. Ha sede a Canelli dal 1867 e qui è stato anche imbottigliato per la prima volta un Metodo Classico con l’indicazione dell’annata (era la 1917). Ancora caratterizzata strutturalmente dallo stile liberty, possiede un articolato sistema di tunnel sotterranei, costruito fra il 1860 e il 1912. Un monumento senza eguali - dove riposano centinaia di migliaia di bottiglie - che dal 2011 è passato nelle mani della famiglia Rivetti (proprietaria dell’azienda langarola La Spinetta). La nuova proprietà ha intrapreso una ristrutturazione aziendale complessiva a partire dall’abbandono dei vigneti dell’Oltrepò Pavese, per acquisire esclusivamente uve piemontesi, oltre che ad impiantare quaranta ettari di vigna a Bossolasco, a 750 metri d’altezza, guardando all’Alta Langa. Il metodo classico oggetto del nostro assaggio rimanda al Brut Riserva Novecento, nato nel 1986 per commemorare, con un anno di anticipo, il centoventesimo anniversario della Contratto. La versione 2013, che ha passato 7 anni ad affinare sui suoi lieviti, profuma di frutta secca, miele, erbe aromatiche, scorza di agrumi e crosta di pane. In bocca il sorso è fragrante, profondo e dal ritmo tendenzialmente vivace, che si chiude su un finale sapido e persistente.

(fp)

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli