02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

De Gaeta, Doc Irpinia Campi Taurasini 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Aglianico
Bottiglie prodotte: 5.000
Prezzo allo scaffale: € 18,00
Proprietà: Salvatore e Bruno De’Gaeta
Enologo: Vincenzo Mercurio
Territorio: Irpinia

Il Campi Taurasini, prodotto in 22 comuni della provincia di Avellino, rappresenta solo una frazione del vino della Campania, pochi ettolitri in una regione che ne produce 750.000; persino gli ettari sono limitati. Ma le cifre sono ingannevoli, stiamo parlando della base del più grande vino del meridione italiano, l’Aglianico, e del vitigno che ci regala una bottiglia elegante nelle migliori espressioni, con estratti che superano facilmente i 30 grammi/litro. Con una struttura ed intensità contro cui pochi vini possono concorrere: un vero fuoriclasse, in poche parole. Bruno e Salvatore De’Gaeta, da sempre biologici, hanno capito molto presto che la varietà da loro prediletta offriva tante possibilità a produttori seri quali loro. La loro prima vigna, ubicata a Castevetere sul Calore, presentava tanti vantaggi: altitudine (quasi 500 metri s.l.m), monti che assicuravano protezione contro il freddo, terreno argillo-sabbioso, moderatamente calcareo con elementi vulcanici, adattissimo per la coltivazione di questa splendida varietà. Che, in questo caso, non è un Taurasi declassato ma un vino pensato dall’amico Vincenzo Mercurio ad essere una proposta in sé, validissima per le sue proprie qualità: fermentazioni giustamente contenute, temperature ben controllate, affinamento in acciaio per mantenere “croccantezza”. Vino convintissimo che servirà come ottima introduzione al Taurasi di Montemarano.

(Daniel Thomases)

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli