02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Di Bella, Terre Siciliane Igt Catarratto Esperides 2017

Vendemmia: 2017
Uvaggio: Catarratto
Bottiglie prodotte: 11.000
Prezzo allo scaffale: € 11,00
Proprietà: Sebastiano Di Bella
Enologo: Angelo Rubino
Territorio: Sicilia

A poche decine di chilometri da Palermo, la Sicilia si mostra in tutto il suo "isolamento". Basta scendere verso sud abbandonando la costa per imbattersi nel quasi nulla: tra Monreale e Camporeale è il seminativo a spopolare, con colline che una dopo l'altra ondeggiano in primavera e si mostrano brulle dopo la raccolta. La viticoltura c'è ma è quasi discreta, perché non è monocoltura. Questo era il granaio d'Italia e con il successo dei grani antichi anche questi prodotti stanno riacquistando fama e attenzione. In un scenario un po' "western" nasce l'Azienda Di Bella, che in verità riprende e perfeziona il lavoro di un'azienda preesistente. Sebastiano Di Bella è un grande appassionato di vini, fa paragoni ardimentosi - cita Gaja e Romanèe Conti - ma è solo perché è pienamente convinto della bontà e della peculiarità dei terroir della zona: colline che vanno dai 400 ai 900 metri, terreni misti di argilla e calcare, influenze mediterranee con il mare non così lontano, ma anche escursioni termiche importanti tra giorno e notte. A San Giuseppe Jato il vento c'è sempre e le uve ne guadagno in sanità. Nella gamma degli autoctoni scegliamo il Catarratto che qui è salino più che esotico, roccioso più che morbido, una beva molto tesa e lineare, senza fronzoli. Acidità davvero spiccata accompagnata da note varietali come bosso, pompelmo e agrume. Ha una bella balsamicità che rende lungo il sorso.

 

(Francesca Ciancio)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli