02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Elena Walch, Doc Alto Adige Chardonnay Cardellino 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Chardonnay
Bottiglie prodotte: 30.000
Prezzo allo scaffale: € 18,00
Proprietà: Elena Walch con le figlie Julia e Karoline
Enologo: Stefano Bolognani
Territorio: Alto Adige

È il “primo amore” di Elena Walch, tenace donna del vino dell’Alto Adige. L’ha voluto, pensato, creato. Siamo alla fine degli Anni '80, un momento di “rivoluzione” nel mondo del vino e della ristorazione italiani. Elena sente l’aria di novità: inizia a selezionare le uve migliori dei suoi vigneti in quota, nella zona di Termeno, e guarda Oltralpe per trovare nuove ispirazioni. Nasce così lo Chardonnay Cardellino Alto Adige Doc: un 15% del mosto viene fatto fermentare e maturare in barrique di rovere francese per cinque mesi. Dopo il travaso di fine fermentazione, il vino rimane a lungo sui lieviti. In primavera avviene l’assemblaggio. Sono passati oltre 30 anni e oggi anche Julia e Karoline, le figlie di Elena, restano fedeli a quel “primo amore” di mamma e alla sua vinificazione in parte in barrique. Fedeli come il cardellino, di cui porta il nome, il piccolo uccellino che costruisce il suo nido solo tra i filari di Chardonnay. Elegante e complesso, ha una bella mineralità e la freschezza dei vini che nascono in quota. Siamo a oltre 250 metri sul livello del mare. I terreni ricchi di humus e pietra calcarea rimandano aromi fruttati e agrumati con una delicata nota minerale e speziata, e un finale che ricorda un tabacco dolce. Provato con caviale e crostini di pane di segale e farro monococco. Si abbina bene in genere con i piatti di pesce, anche con un tocco vivace di peperoncino.

(Fiammetta Mussio)

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli