02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Ettore Germano, Docg Barolo Lazzarito Riserva 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Nebbiolo
Bottiglie prodotte: 4.500
Prezzo allo scaffale: € 65,00
Proprietà: Sergio Germano
Enologo: Sergio Germano
Territorio: Barolo

Sulla collina della Cerretta, a Serralunga d’Alba, la famiglia Germano coltiva i suoi vigneti fin dal 1856. Prima era il bisnonno Francesco, poi è stato il nonno Alberto, producendo piccole quantità di vini e soprattutto vendendo le uve. In seguito è arrivato Ettore, figlio di Alberto, che negli anni Cinquanta del secolo scorso ha rinnovato l’azienda. A metà degli anni Ottanta, sempre del secolo scorso, è stata la volta del figlio di Ettore, Sergio Germano che, dal 1993, sposta definitivamente tutta la produzione sotto il marchio di famiglia, allargando la proprietà in Alta Langa, esattamente a Cigliè, dove sono coltivate le varietà a bacca bianca dal Riesling allo Chardonnay. Oggi, la cantina con sede a Serralunga d’Alba conta su 20 ettari a vigneto per una produzione complessiva di 140.000 bottiglie, caratterizzata inevitabilmente da una importante produzione rossista (con i Cru di Barolo Vignarionda, Cerretta e Lazzarito) ma che trova nel Riesling Hérzu e nell’Alta Langa Brut due etichette anch’esse da primato. Il Barolo Lazzarito Riserva proviene da un impianto del 1931 di 0.8 ettari, esposti a sud / sud-ovest su terreno principalmente calcareo e marnoso. L'annata 2015 lo interpreta con discrezione, sottolineando l'animo floreale del Nebbiolo con ricordi di arancia rossa succosa: in bocca in vino si diffonde subito fresco, dall'aderenza gentile e buona sapidità, saporito di lampone, pepe bianco e note ematiche.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli