02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Faiveley, Aoc Mercurey Premier Cru Clos des Myglands Monopole 2020

Vendemmia: 2020
Uvaggio: Pinot Nero
Bottiglie prodotte: 5.000
Prezzo allo scaffale: € 45,00
Azienda: Domaine Faiveley
Proprietà: famiglia Faiveley
Enologo: Jérôme Flous
Territorio: Borgogna

Fondato nel 1825, Domaine Faiveley è parte integrante della storia della Borgogna enoica. Fu Georges Faiveley, insieme a Camille Rodier, per esempio, che nel 1934 fondarono la Confraternita dei Cavalieri del Tastevin, un’istituzione capace di dare un importante slancio al rinnovo dei vini della zona. Domaine Faiveley, tramandato da padre in figlio fino all’attuale settima generazione, oggi è guidato da Erwin Faiveley, che ne ha preso le redini nel 2004. È l’azienda viticola più grande della Borgogna, con quasi 60 ettari a vigneto di proprietà, pur se molto frammentati (di media un ettaro a denominazione), per una produzione che si aggira sulle 850.000 bottiglie. I suoi vigneti occupano porzioni dei più significativi Cru a denominazione della zona, da Nuits-Saint-Georges a Gevrey-Chambertin, da Pommard a Volnay, da Puligny-Montrachet a Mercurey, per un totale di 12 etichette Grand Cru, 25 Premier Cru e 4 Monopole (terroir posseduti in toto e in esclusiva). Come il Clos des Myglands Monopole 2020, che possiede colore rosso rubino, tendenzialmente brillante. Al naso si incrociano profumi di composta di frutti di bosco, spezie, tabacco, sottobosco e funghi. Molto concentrata la bocca, balsamica e vitale, dai tannini leggiadri e dalla verve acida pimpante. Persistente il finale, marcato da una piacevole sapidità e da lampi ancora sui piccoli frutti rossi.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli