02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Fattoria Le Pupille, Toscana Igt Rosso Poggio Valente 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 35.000
Prezzo allo scaffale: € 31,00
Proprietà: Elisabetta Geppetti, Clara Gentili
Enologo: Donata Vieri, Luca D'Attoma
Territorio: Maremma toscana

Alzi la mano chi, un po’ perito dell’eno-mondo italico e della parabola di rinascita avviata agli albori degli Ottanta e proseguita con impeto poi, non conosca il nome di Elisabetta Geppetti. Quando il lavoro alle Pupille è iniziato, il nome del Morellino era ancora quasi fantasma. Vino supporter (esportato nei pressi, e/o più lontano), con l’ambizione allora di pochissimi (Elisabetta in prima fila e col supporto d’un certo Giacomo Tachis) di divenire un giorno protagonista. In parallelo giusto allora spuntava (e faceva proseliti illustri nel mondo) la parabola dei cosiddetti “super tuscan”. Il primo Morellino di casa è del 1982. Il primo Saffredi, vino antesignano della riqualificazione del suo territorio, è del 1987. Poi molto è seguito. Fino all’oggi di un’azienda forte di 450 ettari e 75 vitati, sparsi a mosaico tra Pereta (il nucleo), Scansano, Magliano. Poggio Valente è nel tesoro di casa dal 1996. E la sua anima “sangiovesica” ha palesato subito carattere. Il 2016, annata in marcia, figlia di vigne a 280 metri di quota, alcune con età prossima al mezzo secolo, ha fatto lunga macerazione in acciaio, 15 mesi in tonneau e adeguata sosta in vetro. E sciorina ora note di macchia, fiori selvatici, piccola ciliegia, sapidità finale condita di ritorni di sambuco ed erbe officinali a temperarne il muscolo (robusto ma scattante). Buono già, ha lunga strada davanti, in ovvia ascesa.

 

(Antonio Paolini)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli