02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Fratelli Barale, Docg Barolo Cannubi 2013

Vendemmia: 2013
Uvaggio: Nebbiolo
Bottiglie prodotte: 1.900
Prezzo allo scaffale: € 60,00
Proprietà: Sergio Barale
Enologo: Stefano Dellapiana
Territorio: Barolo

Il Barolo Cannubi dei Fratelli Barale rappresenta, non solo l’etichetta di punta della cantina, ma anche un punto di riferimento nel panorama dei grandi vini delle langhe. Nasce dalle uve dei ceppi coltivati nel Cru omonimo, situato a nord-est di Barolo, a 250 metri d’altitudine, con esposizione a sud-est e suoli argillo-limosi, ed è forse il più famoso di tutta la denominazione. Da sempre riconosciuto per la finezza e l’equilibrio dei vini che da qui vengono ottenuti, Cannubi è la sintesi del Barolo dal volto classico. La cantina dei Fratelli Barale ha sede sotto il Castello di Barolo e possiede vigne, per un totale di 13 ettari allevati a biologico, anche nei Cru Castellero, Bussia e Serraboella, nel Barbaresco. L’azienda produce mediamente 80.000 bottiglie all’anno ed oggi è condotta da Eleonora e Giorgia, al timone dell’azienda con il padre Sergio. Lo stile dei vini, di cifra decisamente classica, prevede lunghi affinamenti in botti, senza alcun tipo di scorciatoie. Il Barolo Cannubi 2013, maturato per 36 mesi in legno grande, ha colore rosso rubino granato, con qualche leggera sfumatura aranciata. Profuma di piccoli frutti a bacca rossa maturi, sottobosco, di rosa appassita, cacao e cenni balsamici a rifinitura. In bocca, lo sviluppo del sorso è complesso e articolato. La tessitura tannica è fitta ma sottile e la verve acida sempre reattiva, rendendo il finale ampio e persistente.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli