02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

H. Blin, Aoc Champagne Brut Blanc de Noirs

Uvaggio: Pinot Meunier
Bottiglie prodotte: 30.000
Prezzo allo scaffale: € 25,00
Azienda: Champagne H.Blin
Proprietà: cooperativa di soci produttori
Enologo: Sébastien Barbier
Territorio: Champagne

Non chiamatelo Pinot Meunier, soprattutto nella Valle della Marne. Basta dire "Meunier" da queste parti, perché questa è l'uva di cui vanno fieri. In particolare a Vincelles e in questa cooperativa di 120 soci fondata alla fine della seconda guerra mondiale, che dedica gran parte dei suoi 120 ettari proprio al Meunier. Un'uva che diventa spesso protagonista assoluta delle etichette e non solo in assemblaggio con Pinot Noir e Chardonnay: a lei toccano sottigliezza e fragranza. Azienda eco-sostenibile, ma che non sbandiera il biologico a tutti i costi perché - come ci spiega il responsabile commerciale Francois Gigandet - il clima da queste parti è troppo umido per poter applicare un protocollo unico a tutto il vigneto. Insomma, ricerca del sostenibile, ma anche pragmaticità. L'uva vinificata è solo quella dei soci e si arrivano a produrre circa 500mila bottiglie, che hanno tutte un prezzo davvero interessante. La nostra scelta è per il Brut Blanc de Noirs non millesimato, tutto Meunier, niente legno ma almeno tre anni di bottiglia. Bollicina sottile; naso di frutta gialla e da subito sapido; le classiche note di lievitazioni ci sono, ma poggiano sul fondo; la bocca è franca e non punta tanto ai profumi quanto alla pulizia di beva, cosa che rende godibilissimo questo vino in tavola. Suo malgrado è anche di "moda", perché il Meunier piace per la spiccata acidità e una certa taglienza.

(Francesca Ciancio)

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli