Slow Wine 2024
Allegrini 2024

Il 1 luglio la griffe Castello Banfi ospita “Melodia del Vino”, uno dei più prestigiosi Festival internazionali di musica classica, che attraversa le più belle tenute della Toscana enoica. Sul palco l’enfant prodige François - Joël Thiollier

Uno dei più prestigiosi Festival internazionali di musica classica, fa tappa nella griffe simbolo del Brunello di Montalcino sullo sfondo del trecentesco Castello di Poggio alle Mura, cuore della cantina: il 1 luglio la Castello Banfi ospita “Melodia del Vino” (dal 26 giugno al 6 luglio; www.melodiadelvino.it), dedicato alle eccellenze del vino unite ai concerti dei migliori artisti della musica classica internazionale, con le note di pianoforte e violoncello che risuonano nelle ville e nei castelli di alcune delle più importanti cantine della Toscana del vino, nato sull’impronta del suo gemello francese “Grands Crus Musicaux” di Bordeaux, e che si propone come “ponte ideale” tra le eccellenze di Toscana e Francia, ed ideato dal maestro Marc Laforet, direttore artistico dei due Festival, e Michel Gotlib, amico d’infanzia del maestro Laforet, appassionato di vino e musica e presidente di “Melodia del Vino”. Sul palco a Castello Banfi François - Joël Thiollier al pianoforte, che, nato a Parigi da una famiglia franco-americana, è stato un bambino prodigio: ha tenuto il primo concerto a New York a soli cinque anni. Sua patria di elezione è l’Italia dove trascorre lunghi periodi dell’anno per lavoro e per vacanza.
La sua famiglia è proprietaria da anni di un’abitazione nel Cilento. “Siamo lieti di ospitare per il quarto anno consecutivo Melodia del Vino - dice Cristina Mariani-May, proprietaria della Castello Banfi - l’idea di fondere in un’unica, straordinaria esperienza l’armonia di tutti i sensi, dalla musica classica all’eccellenza dei vini di un territorio prestigioso come quello toscano, si sta dimostrando sempre più vincente. E, d’altronde, noi non siamo nuovi a questo tipo di iniziative. Infatti, dal 15 al 20 luglio si svolgerà la diciassettesima edizione di Jazz & Wine in Montalcino, il primo festival jazz nato in Italia per celebrare l’incontro tra la grande musica jazz e il vino di qualità”. Il concerto sullo sfondo dell’antico Castello di Poggio alle Mura sarà preceduto da un aperitivo con degustazione di due prestigiose etichette selezionate da Banfi: La Pettegola Vermentino 2013 ed il Cum Laude 2011.
L’evento, promosso da Regione Toscana insieme a Toscana Promozione e Fondazione Sistema Toscana, sarà di scena nella nuova Cantina Antinori progettata da Marco Casamonti nel Chianti Classico, nella Cantina Petra a Suvereto (Terra Moretti) dell’archistar Mario Botta, nella Tenuta Rocca di Montemassi (Zonin) a Roccastrada, nella Tenuta Rocca di Frassinello a Gavorrano, nella cantina disegnata da Renzo Piano, e nella Residenza Napoleonica Villa San Martino a Portoferraio sull’Isola d’Elba.
Info: www.castellobanfi.com

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli