02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ACQUISIZIONI E PROGETTI

Il nuovo Chianti Geografico di Tenute Piccini, a firma Riccardo Cotarella

Nuovo look per la storica cooperativa del Chianti, recentemente acquisita dal gruppo di Mario Piccini, con un nuovo sistema di produzione
CHIANTI GEOGRAFICO, MARIO PICCINI, RICCARDO COTARELLA, TENUTE PICCINI, Italia
Il Chianti Geografico nel bicchiere

E’ tempo di cominciare una nuova vita per il Chianti Geografico, dopo la crisi legata alla liquidazione volontaria nel 2015 ed alla successiva acquisizione da parte di Tenute Piccini. Il gruppo guidato da Mario Piccini ha concluso così un’operazione di acquisizione da 7,2 milioni di euro, come già annunciato da WineNews (leggi qui), ed ora insieme ad uno dei big dell’enologia italiana Riccardo Cotarella, l’azienda si appresta ad un restauro del suo cuore produttivo.
La volontà di Mario Piccini è quella di rilanciare l’azienda con ulteriori fondi per una nuova barriccaia e nuove vasche in cemento, oltre all’acquisto di serbatoi atti alla microvinificazione.
Non solo la produzione al centro del progetto, ma anche la tutela dei 60 viticoltori del Chianti Geografico. Una convenzione con Banca Ifis, stipulata da Tenute Piccini nel giugno 2018, ha posto le basi per la garanzia del pagamento immediato agli agricoltori nel momento della consegna dell’uva. La produzione dell’azienda, che, dunque, sarà supervisionata da Riccardo Cotarella, si concentrerà sulle denominazioni storiche del Senese come Chianti Classico, Vernaccia di San Gimignano e Chianti Colli Senesi, oltre una produzione di Igt.
Con questa acquisizione una realtà storica come il Chianti Geografico, fondata nel 1961, rimane in vita con prospettive e cicli triennali, come annunciato da Tenute Piccini, per mantenere attiva la tradizione cooperativa. “Un’operazione - ha dichiarato Mario Piccini - che ci riempie di orgoglio, consapevoli dell’importante responsabilità che ci siamo assunti. Il Geografico, infatti, è un grande marchio della Toscana, che non solo rappresenta il territorio più storico del Chianti, ma porta in sé una vocazionalità straordinaria alla produzione di vini di alta qualità. Un esempio su tutti il Contessa di Radda Chianti Classico, un marchio icona di questa storica denominazione”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli