02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Enoturismo, nasce l'hospitality manager ... Cresce la passione per il buon bere, la “febbre da enoturismo” è in salita, il numero di chi viaggia in Italia diretto nei distretti più famosi del vino aumenta in modo esponenziale: la Zonin, la cantina più visitata del Paese con le sue 11 tenute in 7 diverse regioni, investe sull’accoglienza e crea l’”hospitality manager”, una nuova figura professionale destinata ad occuparsi esclusivamente del ricevimento di chi sceglierà di recarsi in una delle cantine.

Sara Baldinato, laureata in agraria e sommelier, avrà il compito di coordinare tutte le attività legate all’ospitalità dei clienti, degli agenti e dei visitatori nelle cantine storiche dell’azienda a Gambellara, ma non solo: avrà anche l’incarico di organizzare le visite degli ospiti italiani e stranieri presso tutte le aziende agricole Zonin, dal Piemonte alla Sicilia, passando per Friuli, Lombardia e Toscana.

Lo scopo è di promuovere e valorizzare i presidi di qualità e civiltà rurale che le tenute rappresentano nel territorio, rendendo indimenticabili ed esclusive sia la degustazione delle etichette prodotte sia l’accoglienza. Il vino di qualità sta infatti assumendo sempre più il ruolo di traino per lo sviluppo di un modo di viaggiare basato sull’integrazione tra risorse ambientali, bellezze paesaggistiche, arte e tradizioni enogastronomiche locali: le prospettive future del mondo del vino si giocheranno sempre più anche nel campo del turismo.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli