02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Scienza ... Un robot sommelier. Arriva dal Giappone la rivoluzionaria invenzione, chiamata “Wine-bot”. Come riporta la rivista New Scientist, sta per arrivare sul mercato un sofisticato robot in grado di distinguere agevolmente una trentina divini, quantità che, assicurano i progettatori, aumenterà esponenzialmente. L’assaggiatore artificiale è stato sviluppato nei laboratori giapponesi della Nec System technologies e della Mie University e appartiene alla classe degli “optical tongue-robot”. L’automa è composto da un microcomputer un sensore ottico. Sarà sufficiente versare nell’apposita vaschetta un campione di appena 5 millilitri di vino e in una manciata di secondi la macchina, attraverso l’emissione di raggi infrarossi, in pochi secondi identifica dà il suo responso, sulla base delle lunghezze d’onda della luce assorbita dal campione. (arretrato di Italia Oggi del 2 settembre 2006)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli