02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Meglio puntare sul bar ... Vincenti servizio e prodotti di qualità. Le strategie del Cda per il rilancio del canale horeca... Per rilanciare i consumi di bevande in Italia è necessario puntare sui bar, come nuovo luogo di aggregazione, e investire sulla divulgazione, la formazione e l’educazione degli esercenti a un’offerta che deve diventare sempre più specializzata per rispondere alle crescenti esigenze della clientela. Nasce dalla comparazione con un mercato simile al nostro per cultura e territorio, ma diverso per abitudini di consumo, quello spagnolo, una risposta ai problemi che da qualche anno affliggono la grande distribuzione tricolore nel canale horeca (hotel, ristoranti e bar), in calo dello 0,5% nel 2005 rispetto al 2004.
Un’indagine realizzata da Cda (Consorzio distributori alimentari), ha infatti evidenziato come diversi fattori, dalle condizioni climatiche ai prezzi competitivi, passando per un importante flusso turistico e un gran numero di studenti stranieri che ogni anno soggiornano nelle città iberiche, favoriscano in Spagna lo sviluppo di nuovi stili di vita che hanno benefici effetti sul business; la tradizione delle “tapas”, per esempio, ha avuto origine proprio in quel paese, dilagando poi nel fenomeno di massa degli happy hour. Lo studio ha messo in luce che in generale gli spagnoli preferiscono concedersi un drink al bar o al ristorante nel 66% dei casi, contro il 30% del popolo tricolore. La bevanda alcolica più amata in Spagna è la birra (3.355 milioni di litri, il triplo di quanto si beva in Italia), mentre consumo di vino si attesta sui 1.294 milioni di litri, circa la metà di quanto è servito sui nostri banconi. “Raggiungere simili performance emulando il sistema distributivo iberico”, spiegano a ItaliaOggi da Cda, “non è possibile: già dagli anni ‘90 si è avviata in Spagna un’opera di selezione che ha portato i marchi a compiere delle scelte strategiche per la commercializzazione dei loro prodotti sulla base del target, delle aree geografiche, delle tipologie di consumo. Noi dobbiamo seguire l’evoluzione del nostro consumatore, che diventa sempre più raffinato ed esigente, puntando sui bar, rendendoli il luogo d’eccellenza per la degustazione di prodotti alcolici e in particolare dei vini. E’ una strategia che passa attraverso la formazione, la cultura della degustazione, vista soprattutto la qualità dei nostri prodotti, con l’obiettivo di intercettare l’abitudine che anche i giovani in Italia stanno assumendo di consumare bevande nei locali pubblici”.
(arretrato di Italia Oggi del 28 ottobre 2006)

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli