02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Nel solco di Chirac, ma con una visione e ...qualche contraddizione ... Tra formule sacre e nuove idee, l’eliseo reclama il ruolo leader della Francia in agricoltura... La lettera di Sarkozy sulla strategia agricola francese del suo governo non si discosta dall’approccio storico della Francia. A mio avviso la lettera è stata redatta di comune accordo e serve da messaggio politico urbi et orbi, in particolare per gli altri paesi dell’Unione europea, nei cui riguardi mira a mettere le mani avanti a proposito del negoziati Wto e del Health Check della Politica agricola comune, del 2008. Se da una parte la lettera fa uso di formule sacre ai francesi, anche se sorpassate di fatto, e ripete evidenze, è in appropriata e colpisce nel segno... ...Infine, per quanto concerne il vino, la riconquista progressiva di parti del mercato mondiale del vino per la produzione francese mi pare difficile. Mentre i vini più cari possono appoggiarsi sull’esplosione dei nuovi “ricchi” nel mondo, gli altri vini continueranno a soffrire la concorrenza dei nuovi paesi produttori. A questo proposito la Francia (l’Europa) non ha alternative alla proposta della Commissione europea per riequilibrare il mercato interno del vino e lo sa. Senza riforma, le eccedenze salirebbero oltre il livello attuale pari alla produzione media annuale. Solo l’autorizzazione di nuovi impianti, l’estirpazione di impianti esistenti e lo scoraggiamento della distillazione per migliorare la gestione del potenziale produttivo e le prospettive di mercato, con l’aggiunta di un aggiornamento delle norme tecniche, permetteranno di riguadagnare concorrenzialità in relazione ai nuovi paesi produttori. Pur con argomenti e tattiche a volte differenti, la Francia e l’Italia hanno interesse a negoziare insieme ad altri paesi produttori membri dell’Unione con interessi simili per fare massa. La maggioranza ha infatti poco interesse per il settore vitivinicolo...

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli