02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Cinema e vino in scena nel Senese ... A Montepulciano arriva il set della fiction Carabinieri. Accordo tra comune e Consorzio Nobile. I palazzi storici ospiteranno strutture ricettive di fascia alta... A Montepulciano l’arte ispira il cinema. E il vino richiama i turisti. Dai wine tour disponibili tutto l’anno alle manifestazioni estive come Cantine in piazza, il cantiere internazionale dell’arte e il concorso enogastronomico “A tavola con il Nobile”. Per finire con il tradizionale Bravio delle botti, l’annuale competizione che vede sfidarsi, l’ultima domenica d’agosto, le otto contrade (Cagnano, Collazzi, Coste, Gracciano, Poggiolo, San Donato, Talosa e Voltaia) spingendo botti del peso di 80 chili lungo un percorso in salita di quasi due chilometri. In cabina di regia, il Consorzio del vino nobile di Montepulciano assieme all’amministrazione comunale e a tutte le associazioni di categoria. Una collaborazione che negli anni si è rafforzata, legando indissolubilmente lo sviluppo del turismo al vino e alla sua produzione. Il risultato? Basta passeggiare in questo periodo per le vie del borgo medievale. Contrade aperte al pubblico per gustare le ricette e degustare i rossi, proposti durante il concorso enogastronomico (il 18 e 19 agosto), vinto dalla contrada di Voltaia, a prezzi sociali. E turisti incuriositi da un’offerta enogastronomica alternativa e di livello. Insomma, tutto fa sistema.
Incoraggiati dalla continua crescita delle presenze (+8% nel 2006, in base agli ultimi dati forniti dalla provincia di Siena), però, pubblico e privato hanno deciso di fare di più. Come dimostra l’accordo siglato recentemente fra il consorzio presieduto da Luca Gattavecchi e il primo cittadino Massimo Della Giovanpaola, a favore di un confronto costante sulle politiche di sviluppo del territorio e di un particolare coinvolgimento nella stesura del piano strutturale per tutelare la bellezza del paesaggio. Soprattutto in attesa di una nuova stagione turistica che non potrà non risentire della visibilità che Montepulciano avrà a partire da gennaio. Dal 2008, infatti, andrà in onda la nuova serie della fiction Carabinieri ambientata fra le vie della città, dopo che la produzione ha deciso di spostare il set dalla vicina Città della Pieve. E proprio sulla scorta del successo avuto dal piccolo borgo umbro, anche la città del Poliziano si prepara a migliorare la capacità ricettiva con quelle strutture di fascia alta che al momento sono assenti. Per evitare speculazioni, infatti, l’amministrazione comunale ha individuato palazzi storici e di grande pregio che potrebbero rendersi disponibili a investimenti del genere. Del resto, che il territorio si presti anche al cinema non è una novità. Tanto che la Strada del vino Nobile, nel 2007, ha incrementato la sua offerta di wine tour “Arte e cultura” in giro per le residenze nobiliari, oppure “I set del cinema per visitare i luoghi dei film Il paziente inglese o de Il gladiatore.
Dalla fiction alla realtà, il vino torna a essere protagonista con il “Tour delle cantine del centro storico” o “Walking tour nei vigneti». È ancora presto per un primo bilancio del 2007, ma per il sindaco di Montepulciano il trend è positivo. “Non posso dire di quanto”, precisa, “ma parlando con gli operatori turistici si percepisce un aumento sensibile delle presenze. Un dato che ci porta a impegnarci sempre di più per migliorare l’offerta, sempre nel rispetto del nostro patrimonio”. Sulla stessa linea d’onda Gattavecchi, che spiega: “Oltre a lavorare per tutelare un tesoro paesaggistico come le colline della Valdichiana coltivate a vigneti, il consorzio ha implementato i controlli affinché il Nobile, che sia prodotto da una piccola o da una grande azienda, migliori e uniformi sempre più gli standard. Perché”, conclude il presidente del Consorzio del Nobile, “a chi beve il nostro vino vogliamo evocare la qualità, soprattutto della vita”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli