02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

L’Italia beve sempre più Champagne ... L’import a +10,9%... La domanda mondiale di Champagne è cresciuta nel 2007. Con 150,9 mln di bottiglie spedite in oltre 190 paesi, l’export, che rappresentava all’inizio degli anni 80 un terzo delle spedizioni totali, raggiunge oggi il 45%, con una triplicazione dei volumi. L’Italia scala di una posizione la classifica dei maggiori paesi per import, al 4° posto dopo Uk, Usa e Germania.
Con 10.338.199 bottiglie importate, l’Italia fa segnare una crescita del 10,6 sul 2006. Non era mai successo che fosse superata la soglia dei 10 mln di bottiglie. Se gli inglesi sono i migliori clienti (38.957.205 bottiglie), tra i primi dieci mercati ci sono gli Usa (21.722.220 bottiglie), la Germania (12.914.406 bottiglie) e i paesi dell’Europa Occidentale (Italia, Belgio, Svizzera, Spagna e Paesi Bassi) oltre a Giappone (9.170.371 bottiglie) e Australia(a 3.308.978 bottiglie).
L’Ue (Francia esclusa) assorbe il 61% dell’export con 91,4 mln di bottiglie e un aumento del 9% sul 2006. I dati sono del Centro Informazioni Champagne che in Italia rappresenta il Comité Interprofessionnel du Vin de Champagne (CIVC).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli