02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Civ e Cantine riunite Reggio Emilia si fondono ... Cantine Riunite di Reggio Emilia e Consorzio Interprovinciale Vini (Civ) di Modena prossime alla fusione. I cda delle due cooperative vinicole (100 mm euro di fatturato la prima e 70 la seconda) hanno dato parere favorevole al progetto di costituzione di un’unica realtà, che prenderà il nome di Cantine Riunite-Civ, e a piano industriale quinquennale sottoposti al vaglio della base sociale (2.700 viticoltori più 20 cantine sociali dell’Emilia e del Veneto) che sarà chiamata a esprimersi nelle assemblee straordinarie programmate fra il 12 e il 18 luglio prossimi. In caso di esito favorevole, la newco sarà operativa a settembre. Il senso dell’operazione? “Raggiungere una massa critica che ci consenta di competere sui mercati internazionali”, anticipa a ItaliaOggi Corrado Casoli, attuale presidente di Cantine Riunite nonché presidente designato della newco.
”Se in passato i nostri più diretti competitor erano i produttori francesi, che al pari di noi hanno sempre puntato sulla qualità del vino e sul legame con il territorio, oggi ci dobbiamo confrontare con operatori del nuovo mondo di grandi dimensioni e che dispongono di ingenti risorse per attuare i loro piani di marketing. La crescita dimensionale genererà economie di scala che ci consentiranno di far fronte al calo della redditività”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli