02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Cinque regioni vanno negli Usa, per vendere ... Le produzioni vinicole regionali partono alla conquista dei consumatori statunitensi. “Italian wine week” è, infatti, un progetto promosso dall’Ice in collaborazione con cinque regioni italiane, Lombardia, Veneto, Toscana, Abruzzo e Calabria, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza delle denominazioni d’origine regionali. L’iniziativa, che partirà a settembre per concludersi alla fine d gennaio 2009, si svilupperà in seminari tematici, in attività di formazione e nell’apertura di punti vendita Ogni regione avrà un piano personalizzato per adattare l’intervento promozionale alle esigenze e alle specificità territoriali. Una scelta che parte dalla consapevolezza della scarsa conoscenza delle denominazioni d’origine da parte del consumatore anglosassone medio ma che si sostanzia del buon trend di export registrato dal nostro paese nel 2007 e confermato dal primo trimestre 2008. L’Italia ha, infatti, chiuso il 2007 con una crescita del 10%, per un valore pari a 1,3 miliardi di dollari, di cui 515 milioni di dollari rappresentato dai vini bianchi in bottiglia (46% del volume totale), 580 milioni di dollari dai rossi in bottiglia (circa il 40% del totale) e dai vini sfusi con un valore di 9 milioni di dollari, che rappresentano circa il 10% del volume totale de gli scambi ma che rispetto all’anno prima segnano un aumento percentuale del 211%. Per il trimestre 2008, l’Italia resta stabile quanto a volumi di export, pari a oltre 500 mila ettolitri, mentre cresce del 4,5% quanto a valore (circa 290 milioni di dollari). Ma il mercato americano soffre una fase di recessione e le ragioni sono due, come spiega Paolo Castelletti, segretario generale dell’Uiv. “Il mercato statunitense sta attraversando un momento difficile sia per il deprezzamento del dollaro, sia per l’aumento dei costi del vino all’origine, stagnanti ormai da più di un biennio, e che non consentono più i margini di guadagno degli anni passati da giocare nella competitività con gli altri paesi”

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli